feeling cafe

Menu:

 

 

ill titleCucina

feeling cafeLa cucina dell'Osteria Al Tagliere cerca di esprimere ricette locali e d’oltralpe per la valorizzazione del “patrimonio culinario dismesso”, secondo la preparazione conservata nei ricordi degli anziani piemontesi, parenti e amici che hanno vissuto e vivono ancora oggi sulle montagne alpine.

Il cuoco che ci accompagna, dopo 11 anni di cucina nell’Osteria Belvedere, ai piedi del Santuario di San Chiaffredo a Crissolo (piccolo comune dell’alta valle Po), propone inoltre selvaggine come cinghiale, capriolo, lepre in uso come piatti tipici ai piedi del “Pian del Re”, accompagnati da polente, di frumento e di patate cucinate in maniera grossolana e difficile da trovarsi in bassa valle.

feeling cafeE poi ancora, ricette conosciute come bagna caöda, il fritto misto piemontese, i bolliti, antipasti come la giardiniera, i tomini con il bagnetto verde… Feeling Café riprende questi piatti con una preparazione più montana, così il bagnetto verde più rustico e speziato, così la bagna caöda più gustosa e più vicina alla trazione di una volta.

All’inizio delle nostre cene o alla fine, abbiamo cercato di tirar fuori l’abitudine piemontese di mangiare tome e salami ricercati. La marenda çinoira, si usava chiamarla, mangiare nel pomeriggio formaggio e bere vino buono. Ricerchiamo esclusivamente formaggi d’alpeggio in estate e tome invecchiate d’inverno, spiegando ai nostri clienti la loro provenienza per dare la possibilità di andarli a cercare dai pastori che ci servono.